Ruggi Salerno, Cittadinanzattiva denuncia le scarse condizioni di igiene e riservatezza

Ruggi Salerno, Cittadinanzattiva denuncia le scarse condizioni di igiene e riservatezza

25 Novembre 2022 0 Di La Redazione

Condizioni di igiene e di riservatezza non garantite ai pazienti dell’ambulatorio del reparto di Malattie infettive e del day-hospital dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno. A denunciarlo Cittadinanzattiva – Tribunale per i diritti del Malato. In una nota indirizzata ai vertici aziendali, i rappresentanti delle due associazioni (Margaret Cittadino, Maria Grazioso, Maria Pastore e Pasquale Trotta) sottolineano che i pazienti lamentano le condizioni logistiche, igieniche e di riservatezza vissuti nell’ambulatorio di Malattie Infettive e presso il day-hospital Aids situati al piano terra accanto al frequentato Cral nel corridoio prospiciente all’ambulatorio oculistico pediatrico. Una situazione imbarazzante con gli avventori del Cral che possono vedere i pazienti in attesa di visita, mentre i pazienti dell’ambulatorio oculistico pediatrico guardano con preoccupazione i loro dirimpettai. E aggiungono che i locali dell’ambulatorio e del day-hospital sarebbero privi di ossigeno, di lavandino e di bagni separati per utenti e personale, situazione che si sta protraendo da un anno, anche per alcune scelte rivelatesi complesse come quella di costruire una terapia subintensiva infettivilogica.
Le due associazioni chiedono ai vertici aziendali l’immediato ripristino delle aree logistico-assistenziali dell’ambulatorio e del day-hospital Aids e Malattie infettive, oltre all’accelerazione dei lavori di ristrutturazione presso il piano rialzato della palazzina infettivilogica. Ed infine si soffermano anche sulle liste d’attesa sempre più ingolfate con prenotazioni risalenti al 2017 mai eliminate.